Box doccia: quattro consigli per scegliere il tuo

Quattro consigli su come scegliere un box doccia

Scegliere il giusto box doccia da posizionare all’interno del tuo bagno è fondamentale.

Quando si decide di ristrutturare il bagno di casa o semplicemente togliere una vecchia vasca e sostituirla con un nuovissimo box doccia, la scelta di quest’ultimo diventa importante e anche un po complessa. Allora come fare? E soprattutto, cosa è che bisogna tenere in considerazione quando decidiamo di acquistare un box doccia? Vediamo alcuni consigli che ti potranno aiutare in questa scelta d’acquisto.

La prima variabile da considerare è sicuramente la forma, che in pianta (quadrata, rettangolare, semi circolare o circolare) può corrispondere a quella del piatto o essere più grande, prevedendo magari una parte piastrellata. Se posati a filo del pavimento, i piatti doccia d’ultima generazione creano una superficie continua con il piano senza fughe e senza alcuna sporgenza, risultando così molto igienici e sicuri per bambini ed anziani, poiché facilitano l’accesso alla doccia. Inoltre, la maggior parte dei piatti doccia è disponibile sia nella versione a filo pavimento, sia in quella tradizionale d’appoggio; entrambe hanno uno spessore molto ridotto che contribuisce a creare un piacevole impatto estetico, ideale per un ambiente moderno dal gusto minimal. Oggi, i piatti doccia sono realizzati sia nella tradizionale ceramica bianca che in materiali innovativi molto resistenti a urti, sporco, batteri e muffa, che assicurano una certa inalterabilità dei colori; è per questo che esistono diverse tonalità: marrone, moka, sabbia, grigio, nero e tutte le tonalità naturali.

La seconda e la terza variabile sono rappresentate dalla scelta dei pannelli e dalla piletta dello scarico. Per quanto riguarda i primi, si possono trovare in acrilico oppure in vetro temperato ed hanno in genere profili metallici e prevedono diversi spessori (di solito da 3 a 6 mm), con finitura a scelta tra quella trasparente, satinata, serigrafata o stampata, con trattamenti speciali in alcuni casi, così che il vetro non resti intaccato dal calcare. La piletta che copre lo scarico invece, cerca di dare un tocco di raffinatezza al tutto: infatti viene realizzata in svariate forme, dalla quadrata alla tonda, e si trova anche nello stesso colore e materiale del piatto doccia oppure in acciaio inox, posizionandosi al centro o su un lato del piatto.

La quarta variabile, l’apertura della cabina doccia scorrevole o a battente, può essere verso l’esterno, l’interno o in entrambi i sensi. Alcuni modelli sono dotati di speciali meccanismi che salvaguardano le guarnizioni, facilitando il movimento dei grandi pannelli, rendendoli “leggeri” e stabili e garantendo tenuta all’acqua quando i vetri sono chiusi.

Dunque, estetica e funzionalità sono entrambi plus a cui è difficile rinunciare. Per trovare il box doccia che fa al caso tuo, passa a trovarci. All’interno del nostro show room espositivo troverai i nostri consulenti pronti ad ascoltarti e a rispondere ad ogni tua esigenza.

Ti aspettiamo!